Sigarette di cialda

pubblicato in: Ricette | 7

 

Buon giorno!

Nella dispensa delle ricette base scaricabile dal blog (CLICCA QUI)  avevo già trattato la pasta sigaretta con bilanciamento standard ideale per rollè decorati.

Oggi articolo brevissimo per presentarti una ricetta veloce e semplice  per la realizzazione delle classiche sigarette croccanti.

 

Sigarette di cialda
Sigarette di cialda

Ricetta

 

  • 50 g burro
  • 60 g albume
  • 45 g farina
  • 80 g zucchero a velo
  • q.b. vaniglia in bacche
  • pizzico di sale

Ammorbidire il burro, inserire la polpa della vaniglia ed aggiungere lo zucchero a velo. Inserire la farina setacciata, il sale ed in ultimo l’albume montato.

Disporre una piccola quantità di composto su una teglia ricoperta con un foglio di slilpat (silicone per alimenti) ed allargare a cerchio aiutandosi con un cucchiaio:

lo spessore dev’essere minimo. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C fino a doratura. 

Una volta raggiunta la cottura ottimale levare dal forno e con l’aiuto di una spatola arrotolare velocemente attorno ad uno stampo per sigarette o ad un bastoncino di legno del diametro voluto. Questa operazione dev’essere molto veloce poichè dopo 10 secondi la pasta perderà tutta la sua elasticità e si spezzerà impedendone l’arrotolamento. Per questo motivo ti consiglio di farne poche alla volta.

Le sigarette risultano estremamente croccanti ma se le lasci per qualche ora a temperatura ambiente o farcite in anticipo con creme si ammorbidiscono perdendo la loro caratteristica. Per questo ti consiglio di conservarle in contenitori ermetici per evitare l’assorbimento di umidità oppure trattarle con cioccolato in modo da renderle impermeabili.

Buon dessert…  super croccante!

Print Friendly

7 Risposte

  1. chef buon giorno, vorrei sapere se queste dosi per sigarette di cialda si possono usare per le classiche foglie da the che si usano da noi nella zona di Zafferana Etnea con l’aggiunta di frutta secca tritata. Grazie

  2. Ciao Chef sempre complimenti
    Stavo pensando…
    sbriciolando questo tipo di impasto potrei utilizzarlo per realizzare fondi o inserti,tipo le feuillettine?

  3. Grazie Loris
    per questa ricetta.
    Per quanti giorni si possono conservare in contenitori ermetici?
    In frigorifero?
    Grazie!!
    Fiorella

Lascia una risposta